Condizioni generali di vendita

 Condizioni generali di vendita 

 1. Ambito d’applicazione

Le presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate "CGV") valgono per tutti gli acquisti e gli ordini effettuati presso la ditta CAMINADA SEMENTI SA (di seguito denominata "CAMINADA"). Fanno eccezione le normative specifiche relative alle forniture di tappeto a rotoli precoltivato e le locazioni di macchinari che prevalgono nelle rispettive aree di applicazione. 

CAMINADA si riserva il diritto di cambiare le presenti CGV in qualsiasi momento e, in caso di controversie, avrà valore legale la versione delle presenti CGV vigente al momento dell’ordinazione o dell’acquisto. Tale versione non potrà essere modificata unilateralmente. Non vengono riconosciute eventuali condizioni del cliente che divergano o si contrappongano alle presenti CGV se non espressamente indicate e accettate da CAMINADA tramite conferma scritta. 

Le CGV sono consultabili in formato cartaceo presso CAMINADA e sono pubblicate sul sito all’indirizzo: http://www.caminadasementi.ch/condizioni-generali-di-vendita/. 

2. Prodotti

Tutte le informazioni riportate nei prospetti, nei cataloghi e sul sito web di CAMINADA non sono vincolanti se non è espressamente indicato ed hanno scopo puramente informativo. Le immagini riportate come modelli non hanno alcun valore legale in caso di controversie. 

È compito dell’acquirente verificare la conformità della merce al suo ricevimento o al suo acquisto. 

3. Prezzi

I prezzi sono espressi in CHF e CAMINADA si riserva il diritto di correggerli in qualunque momento sulla base delle condizioni specifiche di distribuzione dei propri fornitori o delle esigenze di mercato. Essi sono da ritenersi vincolanti solamente dietro conferma d’ordine e sono da considerarsi con consegna presso CAMINADA. 

I prezzi per le vendite all’ingrosso destinati ai professionisti sono da considerarsi IVA esclusa mentre i prezzi per le vendite al dettaglio sono da intendersi IVA inclusa. 

4. Offerte

Le offerte speciali sono valide a dipendenza della disponibilità del prodotto nel magazzino di CAMINADA. 

La validità in caso di offerta scritta è riportata sulla stessa. Nel caso in cui non vi sia l’indicazione specifica della validità dell’offerta, questa decade il 31 dicembre dell’anno della pubblicazione.

5. Ordinazioni

Per essere ritenute vincolanti, le ordinazioni devono essere effettuate per iscritto tramite lettera, fax o e-mail. 

In caso di ordinazioni telefoniche o verbali, CAMINADA si impegna a raccogliere tutte le informazioni necessarie al buon adempimento del mandato ma non si ritiene responsabile per eventuali errori nel caso 

la merce fornita non sia conforme alle esigenze dell’ordinante. 

6. Trasporti e termini di consegna

Salvo indicazioni contrarie, la consegna della merce è da intendersi franco negozio CAMINADA a Cadempino. 

Previo accordo con il cliente, CAMINADA si impegna ad effettuare la consegna presso l’accesso stradale più vicino alla destinazione indicata da quest’ultimo. 

Le spese di trasporto e di scarico della merce sono indicate separatamente sulla fattura e sono a carico del cliente. 

I tempi di consegna sono comunicati su richiesta ma non sono da ritenersi vincolanti per CAMINADA e non danno diritto a rivendicazioni a risarcimenti per eventuali danni causati dalla tardata consegna. 

7. Trasferimento dei rischi e dei benefici

Nel caso di vendita diretta presso CAMINADA, rischi e benefici passano all’acquirente con il pagamento della merce. 

In caso di consegna presso un domicilio o una sede diversa, il cliente conferma con la firma del bollettino di consegna di aver ricevuto la merce descritta e riconosce il debito nei confronti di CAMINADA. Nell’evenienza in cui il cliente non sia presente alla consegna della merce la fattura acquisisce anche valenza di documento di consegna. Se essa non viene contestata entro i termini di reclamo previsti dalle seguenti CGV si ritiene accettata ed il debito nei confronti di CAMINADA riconosciuto. 

8. Condizioni di pagamento

Il pagamento della merce da parte del cliente deve avvenire in Franchi svizzeri entro i tempi e con le modalità indicate sulla fattura. 

Nel caso di ordinazioni di merce secondo criteri personalizzati o fatte appositamente per il cliente CAMINADA si riserva il diritto di richiedere il pagamento anticipato della merce o di una parte di essa. La stessa condizione vige in caso di ordinazioni superiori ai CHF 1'000.-. 

9. Sconti e trattenute

Gli sconti devono essere concordati tra CAMINADA ed il compratore. Essi sono esposti chiaramente sulla fattura e sono validi solamente alle condizioni riportate sulla stessa. 

Le trattenute e gli sconti non concordati preventivamente o non specificati sulla fattura non sono ammessi. CAMINADA si riserva il diritto di richiedere il saldo dell’intero importo dovuto e di addebitare al cliente CHF 20.00 di spese amministrative per ogni richiamo di pagamento. 

10. Insolvenze

Nel caso in cui il cliente risulti in ritardo con il pagamento delle fatture, esso verrà considerato in mora senza bisogno di solleciti. Nel caso di periodi prolungati di esposizione, CAMINADA si riserva il diritto di modificare le condizioni di vendita del cliente e di bloccare la relativa linea di credito fino all’estinzione del debito vigente. 

All’invio del primo richiamo vengono conteggiati ed addebitati automaticamente al cliente gli interessi di mora sull’intero ammontare della fattura. Questi divengono parte integrante del debito verso CAMINADA e vengono calcolati a partire dalla data di scadenza inizialmente prevista. 

Trascorso il termine di pagamento del 3⁰ richiamo CAMINADA trasmetterà l’intero incarto alla propria assicurazione di recupero crediti e non avrà più facoltà di intervenire fino al termine della procedura di incasso. 

In caso vengano raggiunti accordi speciali negoziati con il cliente moroso, egli potrà avere comunque la possibilità di acquistare prodotti presso CAMINADA previo pagamento anticipato o a contanti alla ricezione della merce. 

11. Riserva di proprietà

La merce fornita e venduta da CAMINADA, quando la sua natura lo permetta, rimane di proprietà della stessa fino al completo pagamento del dovuto da parte del cliente. CAMINADA si riserva il diritto di fare iscrivere la riserva di proprietà a registro pubblico al domicilio del cliente. Quest’ultimo è obbligato ad informare tempestivamente CAMINADA in caso di cambiamenti di domicilio o di sede o se terzi rivendicano diritti sulla merce che si trova sotto riserva di proprietà. Tale registrazione si estingue con il saldo dei sospesi. 

12. Garanzia e resi

In caso di fornitura di merce il cliente ha il dovere di verificare quanto acquistato e di segnalare eventuali difetti o non conformità. Il cliente ha diritto di contestazione entro 15 giorni dalla ricezione o dall’acquisto della merce. 

CAMINADA si impegna a controllare la merce in arrivo ed a verificarne lo stato nei limiti delle proprie possibilità e non si assume nessuna responsabilità in caso di danni derivanti da un utilizzo non corretto o da una manutenzione inadeguata di prodotti o attrezzature. Imballaggi o confezioni aperte o danneggiate non costituiscono un diritto alla resa se il prodotto consegnato risulta integro. 

In caso di restituzione di merce, tutte le spese necessarie alla resa presso CAMINADA sono a carico del cliente. In caso la merce sia riconsegnata per un motivo non riconducibile ad un danno o ad un’imperfezione della stessa, essa deve essere in condizioni impeccabili e adatta alla rivendita. 

Le ordinazioni fatte appositamente per il cliente non prevedono alcun diritto alla resa e non sottostanno alle condizioni soprastanti. 

13. Legge applicabile e giurisdizione

In applicazione del diritto svizzero; il foro competente per tutte le controversie risultanti dal presente rapporto giuridico è quello della società CAMINADA SEMENTI SA, Via al Loco 15, 6814 Cadempino. 

 

 Condizioni generali di locazione macchinari

1. Ambito d’applicazione

Le presenti condizioni generali di locazione dei macchinari (di seguito denominate "CGLM") valgono per tutti i contratti di locazione di macchinari effettuati presso la ditta CAMINADA SEMENTI SA (di seguito denominata "CAMINADA” o “Locatore"). Le presenti CGLM sono da considerarsi complementari alle “Condizioni generali di vendita” di CAMINADA, le quali fanno stato per gli ambiti non regolamentati nelle presenti CGLM. CAMINADA si riserva il diritto di cambiare le presenti CGLM in qualsiasi momento. In caso di controversie, avrà valore legale la versione delle presenti CGLM vigente al momento dell’offerta o del contratto. Tale versione non potrà essere modificata unilateralmente. Non vengono riconosciute eventuali condizioni del cliente che divergano o si contrappongano alle presenti CGLM se non espressamente indicate e accettate da CAMINADA tramite conferma scritta. Le CGLM sono consultabili in formato cartaceo presso CAMINADA e sono pubblicate sul sito all’indirizzo: http://www.caminadasementi.ch/condizioni-generali-di-vendita/. 

2. Esecuzione del contratto

L’esecuzione del contratto di locazione ha inizio nel momento in cui il bene o i beni allocati lasciano la sede del Locatore e termina nel momento in cui gli stessi ritornano nella disponibilità del Locatore presso la sua sede. 

In caso di guasto meccanico successivo alla consegna del bene, il Locatore si impegna a sostituire il mezzo nei limiti della propria disponibilità. Nessuna ulteriore richiesta o pretesa, ivi incluse quelle di natura risarcitoria, potrà essere avanzata in tal caso dal Locatario, che espressamente vi rinuncia. 

3. Periodo di locazione

Il periodo di locazione viene concordato in anticipo tra il Locatore ed il Locatario e, salvo accordi speciali in forma scritta, viene calcolato in giornate di utilizzo o in multipli di mezza giornata. 

Il Locatario può disdire la prenotazione del macchinario entro 48 ore dal giorno previsto senza nessuna spesa di disdetta. Nel caso la disdetta dovesse essere comunicata tardivamente il cliente è tenuto a versare il canone di locazione previsto fino ad un massimo di una giornata. 

Il cliente si impegna, inoltre, ad informare tempestivamente CAMINADA nel caso dovessero esserci ritardi nella riconsegna del macchinario e, nel caso ciò non avvenisse, si impegna a risarcire a CAMINADA un canone di locazione aggiuntivo per il tempo supplementare necessario al completo espletamento dei suoi obblighi di riconsegna. 

4. Canone di locazione 

Il canone di locazione è determinato dal Locatore in relazione al tipo di macchinario oggetto di noleggio ed alla tipologia del servizio richiesto dal Locatario. 

5. Obblighi del Locatore 

Il macchinario oggetto della locazione è consegnato al Cliente (o persona espressamente incaricata) dal Locatore in buono stato di conservazione, manutenzione ed efficienza e rispondente ai requisiti di sicurezza. 

6. Obblighi del Locatario 

Il Cliente è tenuto a controllare preventivamente l’oggetto della locazione all’atto della presa in consegna segnalando immediatamente al Locatore per iscritto gli eventuali vizi e/o difetti constatati. Eventuali lamentele che siano avanzate in un momento successivo saranno ritenute valide unicamente se i difetti non erano riconoscibili al momento della consegna del bene nonostante un esame accurato ed a condizione che il Cliente denunci il vizio per iscritto con mezzo che garantisca la data certa di ricezione entro 3 (tre) giorni dalla scoperta. 

I vizi non occulti non segnalati al momento della presa in consegna, ma constatati alla restituzione saranno considerati a tutti gli effetti imputabili al Cliente e questi sarà tenuto a risarcire conseguentemente il Locatore. 

Eventuali contestazioni relative all’oggetto della locazione non aventi per conseguenza necessaria l’interruzione dell’utilizzo della cosa locata non esonerano il Cliente dall’obbligo del pagamento del canone di locazione, né di ogni altra somma dovuta, entro le scadenze prestabilite. 

L’oggetto della locazione deve essere restituito dal Cliente al Locatore nelle medesime condizioni in cui l’ha ricevuto, compreso lo stato di pulizia, salvo il normale deterioramento e/o il consumo risultante dall’uso della cosa locata in conformità alle previsioni contrattuali. 

7. Obblighi informativi del Locatario 

Il Locatore non è responsabile dei danni dipendenti dall’inidoneità della cosa locata qualora questa sia dipendente da omesse e/o inesatte informazioni date dal Cliente circa, esemplificativamente: tipo di impiego, dimensione degli accessi, carichi da movimentare, spazi di manovra e luoghi di impiego delle attrezzature. 

Il Cliente solleva inoltre il Locatore da ogni responsabilità derivante da perdite o danni alle cose che egli stesso o altri avessero abbandonato nella cosa locata, sia durante la locazione, che dopo la restituzione della cosa al Locatore. 

8. Sicurezza di funzionamento dell’oggetto della locazione

Con la presa in consegna del bene il Cliente dichiara di essere a conoscenza delle norme antinfortunistiche relative all’utilizzo della cosa locata e si impegna a rispettare ed a far rispettare accuratamente da parte dei suoi dipendenti, subordinati e/o preposti le norme a tutela della sicurezza sul lavoro. Il Cliente è direttamente responsabile nei confronti dei suoi dipendenti delle condizioni di sicurezza e di funzionamento dell’oggetto della locazione. 

Il Cliente dichiara di essere a conoscenza delle modalità di utilizzo della cosa locata e di essere in grado di manovrarla, esonerando espressamente il Locatore da ogni onere o responsabilità al riguardo. In 

particolare, il Cliente è consapevole che i macchinari, oggetto della locazione non possono essere condotti da: persone in stato di ubriachezza e/o di incoscienza dovuta ad abuso di sostanze alcoliche o stupefacenti, o da ogni altra varia causa. Il Cliente è, altresì, tenuto a trattare ed utilizzare l’oggetto della locazione in modo accurato ed a curarne la manutenzione in osservanza alle prescrizioni d’impiego ed alle istruzioni rilasciate dal Locatore, istruendo opportunamente l’operatore dell’apparecchiatura e rimanendo responsabile anche sotto questo profilo. 

9. Controllo dell’oggetto della locazione 

Il Locatore è autorizzato a controllare o a far controllare in qualsiasi momento lo stato dell’oggetto della locazione. 

10. Riparazioni. 

Nel caso di contratti di locazione valevoli per periodi prolungati, il Locatore si obbliga a garantire l’efficienza della cosa locata, eseguendo durante la locazione tutte le riparazioni necessarie per mantenere il mezzo locato in buono stato, tranne la piccola manutenzione che è sotto la responsabilità e carico del Cliente. 

Le riparazioni che si rendessero necessarie per tutta la durata della locazione (esclusa la piccola manutenzione) devono essere eseguite dal Locatore, a cui il Cliente dovrà segnalare immediatamente la necessità d’intervento. Nel caso il Cliente le effettuasse in proprio, o tramite terzi, risponde di tutti i danni diretti e indiretti derivanti da lavori di riparazione non eseguiti in modo appropriato. 

11. Pagamenti e risarcimenti

Il Cliente si obbliga a provvedere ai seguenti pagamenti e/o risarcimenti: 

11.1 Corrispettivo della locazione. 

Il periodo di locazione, così come il contratto, inizia nel momento in cui il bene o i beni oggetto della locazione lasciano la sede del Locatore e termina nel momento in cui gli stessi ritornano nella disponibilità del Locatore presso la sua sede. Nel caso il Locatario richieda la consegna del bene presso un luogo differente rispetto alla sede di CAMINADA i costi di trasporto saranno a carico del Locatario stesso ed il tempo di consegna è da considerarsi parte integrante del periodo di locazione. 

11.2 Spese variabili per carburante, lubrificanti. 

È compito del cliente restituire il macchinario nelle stesse condizioni in cui l’ha ricevuto. Questo vale anche per quanto riguarda il livello del carburante e dei lubrificanti forniti inizialmente dal Locatore. Nel caso il cliente non provveda adeguatamente, il Locatario ha facoltà di fatturare le spese che dovesse sostenere in sostituzione di quanto avrebbe dovuto adempiere il cliente. 

11.3 Risarcimenti dei danni. 

Il Locatario è tenuto a risarcire al Locatore tutti i danni derivanti da furto, incendio o comunque deperimento o danneggiamento della cosa locata qualora il fatto sia addebitabile al Cliente a titolo di dolo o colpa, anche lieve. 

 

Tappeto erboso a rotoli

Il tappeto erboso a rotoli è ormai uno dei sistemi più utilizzati per formazione di un prato giù formato e definitivo. Di seguito vengono, quindi, riportate alcune indicazioni generali di carattere tecnico relative la posa e la manutenzione del tappeto. 

Tipologie 

Vengono fornite principalmente 3 tipologie di tappeto a rotoli: 

- Blue country: a base di festuca arundinacea, colorazione scura, foglia medio-larga. Può andare bene per giardini ornamentali anche con difficoltà di approvvigionamento idrico. Ottima resistenza a malattie fungine. Basse richieste manutentive. Anche per zone di mezz’ombra (soprattutto se generata da alberature) 

- Blue alliance: a base di Lolium perenne e Poa pratense, colorazione scura, foglia fine ed elegante. Può andare bene per giardini ornamentali o tappeti sportivi. Necessita impianto di irrigazione. Ottima capacità di recupero e di autorigenerazione. Medio-alte richieste manutentive. Anche per zone di mezz’ombra (soprattutto se generata da murature) 

- Camilight: a base di Lolium perenne e Poa pratense, colorazione chiara, foglia fine e delicata. Ideale per ripristini anche di tappeti erbosi esistenti. Necessita impianto di irrigazione. Richieste manutentive intermedie. 

Peso e dimensioni

I rotoli vengono forniti su pallet da 40 o 50 mq per il peso complessivo di circa 800/1250 kg. Il peso dipende dal livello di umidità della zolla e dal suo spessore. Queste informazioni si consiglia di chiedere al momento dell’ordine. 

Forniamo 2 tipologie di zolle in base al periodo e alla disponibilità. La zolla di produzione Ticinese è larga 40 cm per una lunghezza di 166 cm, 3 rotoli coprono una superficie di 2 mq oppure la zolla d’ importazione è larga 40 cm per una lunghezza di 250 cm, 1 rotolo copre una superficie di 1 mq. 

Lo spessore della zolla è variabile in funzione dell’umidità del suolo in fase di raccolto. Normalmente si aggira intorno ai 15-20 mm. 

L’altezza di taglio dell’erba in fase di fornitura è di circa 30-35 mm. CAMINADA SEMENTI SA via al Loco 15 6814 Cadempino Telefono 091 966 66 22 Fax 091 966 39 02 www.caminadasementi.ch damiano@caminadasementi.ch 

Periodo di posa 

Il tappeto a rotoli è utilizzabile tutto l’anno ad eccezione dei periodi di gelo in cui non si riesce a raccogliere ed arrotolare. 

Con temperature molto alte si consiglia di posare il prato nell’arco della giornata mantenendo umido il tappeto per tutto il giorno. Quando il lavoro è superiore ai 130-150 mq si consiglia di posare e bagnare subito i primi metri quadri prima di continuare il lavoro. In periodi molto caldi e umidi è consigliabile fare un trattamento fungicida subito appena posato il tappeto. 

Con temperature molto fredde è possibile coprire i rotoli una volta posati con agritelo da 20-30 g in modo da far radicare il tappeto erboso nel periodo più breve possibile. 

Preparazione del suolo

Il terreno deve essere preparato come per una nuova semina. Si consiglia di eliminare le infestanti con un diserbo chimico e, una volta seccate, portarle via dal luogo d’impianto. Quindi lavorare leggermente il suolo con fresatura ed affinare la superficie con un rastrello. Evitare ristagni e cercare di dare delle pendenze in modo tale che l’acqua superficiale scorra verso l’esterno del giardino. 

Per suoli poveri o asfittici si consiglia in fase di fresatura di aggiungere sabbia o terriccio sabbioso e incorporare concime a base organica biostimiolante tipo Camigreen Bio (100-150 g/mq) o Premium Green 10.2.5 (50-60 g/mq). 

Posa del tappeto

La posa deve essere di norma effettuata nell’arco della stessa giornata di raccolto. Evitare di tenere il tappeto erboso arrotolato per troppo tempo in quanto, soprattutto con temperature elevate, si possono sviluppare marciumi all’interno del rotolo stesso. Nel caso di pose di più pallet si consiglia di lasciare il tappeto in zone di ombra e fresche, coperto dai raggi diretti del sole. 

Su suolo lavorato e affinato posare i rotoli sovrapponendo leggermente i bordi. 

È molto importante far aderire bene il rotolo al suolo in quanto non devono essere presenti delle “sacche d’aria” tra il terreno ed il prato che potrebbero non far radicare il tappeto. Si consiglia, infatti, di rullare leggermente i rotoli appena posati. Una volta posati e rullati non calpestare più i rotoli fino a completo attecchimento (almeno 6-7 giorni). 

Irrigazione 

Una volta posato il prato si consiglia di mantenere umidi i rotoli fino a completo attecchimento. Ciò significa che sarà necessario prevedere più interventi irrigui durante il giorno, anche brevi ma in modo che il prato non si CAMINADA SEMENTI SA via al Loco 15 6814 Cadempino Telefono 091 966 66 22 Fax 091 966 39 02 www.caminadasementi.ch damiano@caminadasementi.ch 

asciughi mai. Proprio in quest’ottica è fortemente consigliato effettuare un trattamento fungicida per il controllo di rizoctonia o pythium in fase di posa, in particolare nei periodi più caldi dell’anno. 

Molto importante, una volta attecchito il prato diminuire gli interventi irrigui fino ad assestarsi con uno solo la mattina molto presto (verso le 5 a.m.). Su prato attecchito valgono le indicazioni generali di utilizzare volumi d’acqua molto abbondanti ma far passare più tempo possibile tra un intervento e l’altro. 

Primo taglio e concimazione

Il primo taglio deve essere effettuato una volta che il tappeto è ben radicato ed attecchito. Per verificare la corretta riuscita della posa è possibile cercare di “tirare” il tappeto verso l’alto per verificare che le radici si siano ben affrancate al suolo. La zolla non deve alzarsi né muoversi. In questo caso è possibile effettuare il primo taglio e la prima concimazione (con prodotto idoneo in base al periodo in cui ci si trova, più azotato in primavera/autunno e più potassico in estate/inverno). Evitare prodotti a pronto effetto. 

Altezza di taglio

Il primo taglio deve essere effettuato asportando al massimo un terzo della lunghezza massima dei fili d’erba. Evitare tagli troppo bassi. per i successivi attenersi alle corrette altezze consigliate in base al miscuglio utilizzato. Per Blue Country almeno 4.5-5.0 cm. Per Blue Alliance e Camilight è possibile un taglio anche a 3.5 cm. Nei periodi di caldo ed in condizioni di ombra o mezz’ombra è fortemente consigliato aumentare l’altezza di taglio di almeno 1 cm. 

Ombra 

Ad oggi non esiste un tappeto erboso in rotoli specifico per zone di ombra molto spinte. Questo perché in fase di coltivazione il tappeto erboso non è coltivato sotto alberature, ma è in pieno sole e, quindi, la composizione si adatta a condizioni di luce piena. Ciononostante si può utilizzare il tappeto per condizioni di mezz’ombra aumentando l’altezza di taglio di almeno 1 cm per aumentare la superficie fogliare in grado di catturare luce. 

Manutenzione annuale

La posa del tappeto erboso a rotoli deve in ogni caso prevedere una manutenzione annuale costante. Tagli, concimazioni, trattamenti, irrigazione, devono essere previste e gestite in modo da mantenere il prato per tutto l’anno. In caso contrario la qualità del tappeto erboso potrà essere compromessa anche in maniera irreparabile in periodi molto brevi. CAMINADA SEMENTI SA via al Loco 15 6814 Cadempino Telefono 091 966 66 22 Fax 091 966 39 02 www.caminadasementi.ch damiano@caminadasementi.ch 

Trattamenti chimici 

È solitamente sconsigliato effettuare diserbanti chimici almeno per 2-3 settimane dopo la posa. 

I fungici chimici o biologici possono comunque essere utilizzati anche in fase di posa. 

I vivai di produzione

Nei vivai di produzione viene seguita una manutenzione annuale molto attenta che settimanalmente viene verificata e supervisionata da tecnici Caminada. Trattamenti fungicidi ed erbicidi vengono effettuati per il controllo di malattie ed infestanti. Può accadere, tuttavia, che il tappeto appena raccolto sia in un periodo appena antecedente un intervento tipo antigerminante o simile. In questo senso non si può garantire che il tappeto erboso appena posato possa essere completamente esente da eventuali infestazioni o da attacchi da parte di funghi patogeni nei giorni immediatamente successivi alla posa. 

In tal senso, su richiesta, può essere fornita la lista degli ultimi trattamenti effettuati in vivaio, in modo che il cliente stesso si possa organizzare direttamente sul proprio cantiere con eventuali trattamenti mancanti (fungicidi, concimazioni…) 

Ordinazioni e garanzie

Ordinazioni del tappeto erboso vengono ricevute con almeno 24 ore di preavviso. In alcuni periodi dell’anno possono essere necessari fino a 7 giorni di preavviso per poter fornire un prato di qualità. Se perdurano lunghi periodi di maltempo (pioggia, neve o gelo) l’ordinazione verrà rimandata e sarà il responsabile di Caminada Sementi a contattarvi. 

Proprio in virtù di quanto sopra descritto è impossibile fornire una garanzia di attecchimento e di riuscita del lavoro. Eventuali contestazioni, quindi, possono essere prese in considerazione solo ed esclusivamente nel giorno stesso della fornitura. Nei giorni successivi non può più essere responsabilità di Caminada sementi l’eventuale non riuscita del lavoro, in quanto troppi fattori esterni, ed indipendenti dalla nostra volontà, concorrono al corretto attecchimento del prato. 

Condizioni generali di vendita

Le presenti normative sono da considerarsi complementari alle “Condizioni generali di vendita” di CAMINADA SEMENTI SA, le quali fanno stato per gli ambiti non regolamentati nelle presenti condizioni. CAMINADA SEMENTI SA si riserva il diritto di cambiare le presenti condizioni in qualsiasi momento. In caso di controversie, avrà valore legale la versione vigente al momento dell’offerta o del contratto. Tale versione non potrà essere modificata unilateralmente. Non vengono riconosciute eventuali condizioni del cliente che divergano CAMINADA SEMENTI SA via al Loco 15 6814 Cadempino Telefono 091 966 66 22 Fax 091 966 39 02 www.caminadasementi.ch damiano@caminadasementi.ch 

o si contrappongano alle presenti condizioni se non espressamente indicate e accettate da CAMINADA tramite conferma scritta. Tutte le condizioni e le normative di vendita sono consultabili in formato cartaceo presso CAMINADA SEMENTI SA e sono pubblicate sul sito all’indirizzo: http://www.caminadasementi.ch/condizioni-generali-di-vendita/. 

Damiano Ballarini 

+41 79 155 43 58 

Condizioni-generali-di-vendita

Condizioni-generali-di-vendita-locazioni-macchinari

Condizioni-generali-di-vendita-tappeto-erboso-a-rotoli