Viole

Si tratta di una pianta classificata come annuale la cui altezza può raggiungere anche i 35 centimetri d’altezza.
La viola del pensiero genera tantissimi semi che germinano e che assicurano una fioritura ricorrente con fiori che regalano colori che vanno dal viola al bianco al giallo con diverse sfumature.
E’ originaria dell’Europa, del Nord Africa e delle zone temperate dell’Asia ed è coltivata in diverse parti del mondo. Ha la capacità di crescere ed adattarsi a diversi ambienti comprese le montagne e le pianure.

Le viole del pensiero si coltivano facilmente in vasi e fioriere, occorre mescolare 1/3 di terra da giardino e 2/3 di terriccio per fioriere.
La viola del pensiero ha bisogno di un terreno permeabile, fertile e umido, con un buon drenaggio. Non tollera i ristagni di acqua.

Se le piantate in aiuola o nei prati, prima di mettere a dimora i fiori biennali il terreno necessita di una vangatura per togliere le erbacce e i sassi e talvolta va migliorato con terriccio.
La buca che ospita la pianta deve essere il doppio del volume del vaso, ossia larga e profonda 20 cm.
Si devono slegare le radici e si deve piantare la zolla con la parte superiore al livello del terreno, si procede con la riempitura della buca, si deve comprimere leggermente ed annaffiare.
Le piante vanno distanziare di 20/25 cm l’una dall’altra.

 

PER SAPERNE DI PIU'