Carmello

CARMELLO

Pomodoro carnoso innestato e cimato

Specie:

pomodoro, Solanum lycopersicum L.

Varietà:

CARMELLO

Consigli di trapianto

Periodo di trapianto:

da aprile a giugno

Suolo:

leggero, prevedere una concimazione di base prima del trapianto

Luminosità:

soleggiato

Distanza:

una distanza di 40 a 50 cm tra le piante deve essere rispettata per lo sviluppo ottimale delle piante.

Pacciamatura:

è fortemente consigliato l’uso di pacciamatura sia plastica che naturale (paglia, corteccia) per mantenere l’umidità del suolo e evitare lo sviluppo delle malerbe. Le piante devono essere sostenute tramite appositi tutori, pali, o altri sistemi di sostegno. È importante ricordare di non interrare il punto d’innesto che potrebbe essere la porta d’ingresso a diverse malattie del suolo. Per ulteriori indicazioni, potete chiedere ai nostri venditori in negozio.

Irrigazione:

dopo il trapianto annaffiare bene le piante. Non annaffiare le foglie per evitare lo sviluppo delle malattie. Durante la coltivazione annaffiare una a due volte a settimana fino alla fioritura, aumentare la frequenza dell’annaffiatura con la crescita dei frutti, fino ad annaffiare una volta al giorno

Resistenze alle malattie:

il porta innesto usato oltre a portare più vigore e forza alla pianta, conferisce una protezione a diverse malattie quale sono: il virus del mosaico del pomodoro, alcune cladiosporiosi, alcune tracheofusariosi del pomodoro, la fusariosi radicola, l’oidio, la radice suberosa, alcune verticilliosi, alcuni nematodi. La varietà CARMELLO possiede delle resistenze seguenti ai virus del mosaico del pomodoro, alla verticilliosi, la stemfiliosi e un tipo di tracheofusariosi.

Proprietà del frutto:

Carmello è un frutto tondo e costoluto, di calibro grosso. Il pomodoro carnoso è particolarmente adatto per essere farcito, ma si può anche usare in insalate on in salse e conserve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.