Pubblicato il Lascia un commento

Cronos

CRONOS

Zucchino innestato, non cimato

Specie:

zucchina, Cucurbita pepo L.

Varietà:

CRONOS

Consigli di trapianto

Periodo di trapianto:

da maggio a luglio.

Suolo:

medio e fertile, prevedere una concimazione prima del trapianto ben interrata, la pianta è abbastanza esigente in nutrimenti e sviluppa radici molto profondi.

Luminosità:

soleggiato

Distanza:

una distanza di almeno 80 cm tra le piante deve essere rispettata per lo sviluppo ottimale delle piante.

Pacciamatura:

è fortemente consigliato l’uso di pacciamatura sia plastica che naturale (paglia, corteccia) per mantenere l’umidità del suolo e evitare lo sviluppo delle malerbe. È importante ricordare di non interrare il punto d’innesto che potrebbe essere la porta d’ingresso a diverse malattie del suolo. Per ulteriori indicazioni, potete chiedere ai nostri venditori in negozio.

Irrigazione:

dopo il trapianto annaffiare bene le piante. Non annaffiare le foglie per evitare lo sviluppo delle malattie. Durante la coltivazione annaffiare due volte a settimana, e aumentare la frequenza dell’annaffiatura nei periodi più caldi.

Resistenze alle malattie:

il porta innesto usato oltre a portare più vigore e forza alla pianta, conferisce una protezione alla tracheofusariosi. La varietà CRONOS è resistente a diversi oidi e ai virus del mosaico dell’anguria e del mosaico giallo dello zucchino.

Proprietà del frutto:

CRONOS è una varietà di zucchina con i frutti verdi scuri di circa 20cm. Per tenere tutte le qualità organolettiche del frutto costui deve essere raccolto piccolo (circa 20cm). Maturando perde in gusto e diventa amaro.

Pubblicato il Lascia un commento

Fuji Pink

FUJI PINK

Pomodoro tondo rosa di berna innestato e cimato

Specie:

pomodoro, Solanum lycopersicum L.

Varietà:

FUJI PINK

Consigli di trapianto

Periodo di trapianto:

da aprile a giugno

Suolo:

leggero, prevedere una concimazione di base prima del trapianto

Luminosità:

soleggiato

Distanza:

una distanza di 40 a 50 cm tra le piante deve essere rispettata per lo sviluppo ottimale delle piante.

Pacciamatura:

è fortemente consigliato l’uso di pacciamatura sia plastica che naturale (paglia, corteccia) per mantenere l’umidità del suolo e evitare lo sviluppo delle malerbe. Le piante devono essere sostenute tramite appositi tutori, pali, o altri sistemi di sostegno. È importante ricordare di non interrare il punto d’innesto che potrebbe essere la porta d’ingresso a diverse malattie del suolo. Per ulteriori indicazioni, potete chiedere ai nostri venditori in negozio.

Irrigazione:

dopo il trapianto annaffiare bene le piante. Non annaffiare le foglie per evitare lo sviluppo delle malattie. Durante la coltivazione annaffiare una a due volte a settimana fino alla fioritura, aumentare la frequenza dell’annaffiatura con la crescita dei frutti, fino ad annaffiare una volta al giorno

Resistenze alle malattie:

il porta innesto usato oltre a portare più vigore e forza alla pianta, conferisce una protezione a diverse malattie quale sono: il virus del mosaico del pomodoro, alcune cladiosporiosi, alcune tracheofusariosi del pomodoro, la fusariosi radicola, l’oidio, la radice suberosa, alcune verticilliosi, alcuni nematodi. La varietà FUJI PINK possiede anche delle resistenze ai virus mosaico del pomodoro,a diversi cladosporiosi, tracheofusariosi, anziché alla stemfiliosi e una verticilliosi.

Proprietà del frutto:

il pomodoro Rosa di Berna è un pomodoro simile al tondo liscio con un calibro leggermente più grosso e possiede un colore della buccia tra il rosa e il rosso. Il sapore del Rosa di Berna è gradevole. Si usa fresco o in preparazione per salse o conserve.

Pubblicato il Lascia un commento

Gloriette

GLORIETTE

Pomodoro tondo liscio innestato e cimato

Specie:

pomodoro, Solanum lycopersicum L.

Varietà:

GLORIETTE

Consigli di trapianto

Periodo di trapianto: da aprile a giugno

Suolo:

leggero, prevedere una concimazione di base prima del trapianto

Luminosità:

soleggiato

Distanza:

una distanza di 40 a 50 cm tra le piante deve essere rispettata per lo sviluppo ottimale delle piante.

Pacciamatura:

è fortemente consigliato l’uso di pacciamatura sia plastica che naturale (paglia, corteccia) per mantenere l’umidità del suolo e evitare lo sviluppo delle malerbe. Le piante devono essere sostenute tramite appositi tutori, pali, o altri sistemi di sostegno. È importante ricordare di non interrare il punto d’innesto che potrebbe essere la porta d’ingresso a diverse malattie del suolo. Per ulteriori indicazioni, potete chiedere ai nostri venditori in negozio.

Irrigazione: dopo il trapianto annaffiare bene le piante. Non annaffiare le foglie per evitare lo sviluppo delle malattie. Durante la coltivazione annaffiare una a due volte a settimana fino alla fioritura, aumentare la frequenza dell’annaffiatura con la crescita dei frutti, fino ad annaffiare una volta al giorno

Resistenze alle malattie:

il porta innesto usato oltre a portare più vigore e forza alla pianta, conferisce una protezione a diverse malattie quale sono: il virus del mosaico del pomodoro, alcune cladiosporiosi, alcune tracheofusariosi del pomodoro, la fusariosi radicola, l’oidio, la radice suberosa, alcune verticilliosi, alcuni nematodi. La varietà GLORIETTE presente inoltre delle resistenze ai virus del mosaico del pomodoro e dell'avvizzimento maculato del pomodoro, ma anche ad alcune verticilliosi, fusariosi e cladosporiosi.

Proprietà del frutto:

La tipologia è quella classica che si trova nei supermercati, tondo e liscio. La varietà GLORIETTE permette di raccogliere frutti di alta conservabilità pur tenendo un buon gusto. Questa tipologia può essere usata sia in insalata che cotta.

Pubblicato il Lascia un commento

Laetitia

LAETITIA

Pomodoro grappolo innestato e cimato

Specie:

pomodoro, Solanum lycopersicum L.

Varietà:

LAETITIA

Consigli di trapianto

Periodo di trapianto:

da aprile a giugno

Suolo:

leggero, prevedere una concimazione di base prima del trapianto

Luminosità:

soleggiato

Distanza:

una distanza di 40 a 50 cm tra le piante deve essere rispettata per lo sviluppo ottimale delle piante.

Pacciamatura:

è fortemente consigliato l’uso di pacciamatura sia plastica che naturale (paglia, corteccia) per mantenere l’umidità del suolo e evitare lo sviluppo delle malerbe. Le piante devono essere sostenute tramite appositi tutori, pali, o altri sistemi di sostegno. È importante ricordare di non interrare il punto d’innesto che potrebbe essere la porta d’ingresso a diverse malattie del suolo. Per ulteriori indicazioni, potete chiedere ai nostri venditori in negozio.

Irrigazione:

dopo il trapianto annaffiare bene le piante. Non annaffiare le foglie per evitare lo sviluppo delle malattie. Durante la coltivazione annaffiare una a due volte a settimana fino alla fioritura, aumentare la frequenza dell’annaffiatura con la crescita dei frutti, fino ad annaffiare una volta al giorno

Resistenze alle malattie:

il porta innesto usato oltre a portare più vigore e forza alla pianta, conferisce una protezione a diverse malattie quale sono: il virus del mosaico del pomodoro, alcune cladiosporiosi, alcune tracheofusariosi del pomodoro, la fusariosi radicola, l’oidio, la radice suberosa, alcune verticilliosi, alcuni nematodi. La varietà LAETITIA possiede anche delle resistenze simili a quelle del portainnesto.

Proprietà del frutto:

Pomodoro a grappolo, tondo liscio di un rosso brillante.

Pubblicato il Lascia un commento

Mini star

MINI STAR

Pomodoro tondo datterino innestato e cimato

Specie:

pomodoro, Solanum lycopersicum L.

Varietà:

MINI STAR

Consigli di trapianto

Periodo di trapianto:

da aprile a giugno

Suolo:

leggero, prevedere una concimazione di base prima del trapianto

Luminosità:

soleggiato

Distanza:

una distanza di 40 a 50 cm tra le piante deve essere rispettata per lo sviluppo ottimale delle piante.

Pacciamatura:

è fortemente consigliato l’uso di pacciamatura sia plastica che naturale (paglia, corteccia) per mantenere l’umidità del suolo e evitare lo sviluppo delle malerbe. Le piante devono essere sostenute tramite appositi tutori, pali, o altri sistemi di sostegno. È importante ricordare di non interrare il punto d’innesto che potrebbe essere la porta d’ingresso a diverse malattie del suolo. Per ulteriori indicazioni, potete chiedere ai nostri venditori in negozio.

Irrigazione:

dopo il trapianto annaffiare bene le piante. Non annaffiare le foglie per evitare lo sviluppo delle malattie. Durante la coltivazione annaffiare una a due volte a settimana fino alla fioritura, aumentare la frequenza dell’annaffiatura con la crescita dei frutti, fino ad annaffiare una volta al giorno

Resistenze alle malattie:

il porta innesto usato oltre a portare più vigore e forza alla pianta, conferisce una protezione a diverse malattie quale sono: il virus del mosaico del pomodoro, alcune cladiosporiosi, alcune tracheofusariosi del pomodoro, la fusariosi radicola, l’oidio, la radice suberosa, alcune verticilliosi, alcuni nematodi. La varietà MINI STAR presenta anche delle resistenze ai virus del mosaico del pomodoro, a diversi cladosporiosi e tracheofusariosi.

Proprietà del frutto:

piccolo frutto allungato, il datterino è molto saporito e meno dolce che il cherry. Si usa come snack, ma anche i insalata e piatti cotti.

Pubblicato il Lascia un commento

Modan

MODAN

Cetriolo nostrano innestato, non cimato

Specie:

cetriolo, Cucumis sativus L.

Varietà:

MODAN

Consigli di trapianto

Periodo di trapianto:

da maggio ad luglio, le temperature non devono mai essere troppo basse.

Suolo:

leggero a medio, prevedere una concimazione di base arricchita in fosforo prima del trapianto

Luminosità:

soleggiato

Distanza:

una distanza di almeno 50 cm tra le piante deve essere rispettata per lo sviluppo ottimale delle piante.

Pacciamatura:

è fortemente consigliato l’uso di pacciamatura sia plastica che naturale (paglia, corteccia) per mantenere l’umidità del suolo e evitare lo sviluppo delle malerbe. Le piante devono essere sostenute tramite appositi tutori, pali, o altri sistemi di sostegno. È importante ricordare di non interrare il punto d’innesto che potrebbe essere la porta d’ingresso a diverse malattie del suolo. Per ulteriori indicazioni, potete chiedere ai nostri venditori in negozio.

Irrigazione:

dopo il trapianto annaffiare bene le piante. Non annaffiare le foglie per evitare lo sviluppo delle malattie. Durante la coltivazione annaffiare regolarmente con abbondante acqua sopra tutto nei periodi i più caldi.

Resistenze alle malattie:

il porta innesto usato oltre a portare più vigore e forza alla pianta, conferisce una protezione alla tracheofusariosi. In più la varietà MODAN possiede delle resistenze alla cladosporiosi, all’oidio, e ai virus del mosaico del cetriolo e dell’ingiallimento nervale del cetriolo.

Proprietà del frutto:

frutto di circa 20-22cm, verde scuro con la buccia spinosa. Verdura di predilezione per l’estate in quanto idratante e rinfrescante.